mobile-menu mobile-menu-arrow Menu
 

Rosencrantz e Guildenstern sono Morti


Autore: Tom Stoppard
Categoria: Teatro
Genere: tragicommedia
Lingua: inglese
Ruoli: 41 (35M, 6F)

Sinossi:

La trama segue quella dell’Amleto, mantenendo però il punto di vista di Rosencrantz e Guildenstern, due amici del principe di Danimarca. Chiamati a corte per scoprire cosa affligge Amleto, partono a cavallo, incontrando lungo il cammino la compagnia teatrale che darà spettacolo al castello. Arrivati là parlano con Amleto per cercare di carpire il perchè del suo tormento ma, maldestri, non riescono a strappargli nulla. Attorno a loro si svolge la tragedia alla quale prendono parte solo minimamente: i due passano il tempo tra giochi di parole o facendo inconcludenti riflessioni esistenziali sul perché della loro sfortunata situazione, che scorre inesorabile verso la morte.

In questo l’opera è molto beckettiana (Aspettando Godot) ma Stoppard vi aggiunge un effetto di straniamento: da una parte Rosencrantz e Guildenstern sono personaggi realistici e ben definiti nelle sfumature psicologiche; dall’altra Amleto e tutta la corte sono caratterizzati da uno stile di recitazione teatrale, dal linguaggio aulico, da costumi e scenografie da palcoscenico…


Commenti:
Il dramma, messo in scena dal National Theatre, è divenuto nel 1990 (per opera dello stesso Stoppard) un film, vincitore del Leone d'Oro a Venezia.