mobile-menu mobile-menu-arrow Menu
 

La Compagnia degli Uomini


Autore: Edward Bond
Categoria: Teatro
Genere: Dramma
Lingua: inglese
Ruoli: 6
Attori: 6

Sinossi:

Ambientata alla fine degli anni Ottanta La compagnia degli uomini racconta il gioco al massacro tra un padre e un figlio adottivo, divisi da uno spietato gioco d’affari. Una lotta senza quartiere e senza scrupoli, sullo sfondo di un’economia malata all’apice del suo delirio di onnipotenza. Protagonisti di questo dramma dai toni elisabettiani sono i tre industriali Oldfield, un grande fabbricante d’armi, Hammond, il suo spietato concorrente e Wilbraham, un manager sulla via del fallimento e dell’alcolismo. Dietro questi personaggi ci sono Bartley un cameriere ambiguo e Dodds, un uomo di fiducia che si rivela un infido manipolatore. Motore dell’azione è Leonard Oldfield, il giovane figlio adottivo del fabbricante d’armi, che desidera disperatamente un posto nel consiglio d’amministrazione dell’azienda del padre. Il vecchio però non ha alcuna intenzione di cedere al figliastro, nel quale non nutre la minima fiducia. Quello che il vecchio Oldfiel ignora è che Leonard sta tramando alle sue spalle e a questo scopo si è impegnato a rilevare la compagnia dell’imprenditore alcolizzato Wilbraham, indebitato fino al collo. Non lo sa neppure Dodds, segretario tuttofare dell’azienda di Oldfield e suo uomo di fiducia, in realtà “talpa” del suo concorrente Hammond, con il quale è in combutta per eliminare il vecchio…


Commenti:
Andato in scena al Piccolo Teatro Grassi nel 2011 nella traduzione di Franco Quadri e Pietro Faiella, con la regia di Luca Ronconi.