mobile-menu mobile-menu-arrow Menu
 

Leopoldstadt vince l’Olivier Award!



Vi avevamo già parlato di Leopoldstadt di Tom Stoppard, che aveva debuttato a marzo (poco prima del lockdown) al Wyndham’s Theatre: Stoppard, dall’alto dei suoi 83 anni, aveva faticosamente e lentamente completato la stesura di questo suo most Jewish play che, meritatamente, ha ieri vinto il prestigioso Olivier Award 2020 come Best New Play.

Molti hanno letto in chiave autobiografica l’opera – i suoi quattro nonni, ebrei, morirono in campi di concentramento nazisti – ma Stoppard ha sempre negato ogni riferimento alla storia della sua famiglia. Leopoldstadt agli inizi del ventesimo secolo era il vecchio e affollato quartiere ebraico di Vienna: un dramma passionale di amore e resistenza che segue per più di mezzo secolo le vicende di una famiglia che riscopre il significato dell’essere ebrei.