mobile-menu mobile-menu-arrow Menu
 

Morte di un commesso viaggiatore


Autore: Arthur Miller
Categoria: Teatro
Genere: Dramma
Ruoli: 13
Attori: 8
Attrici: 5

Sinossi:

Il periodo è quello del dopoguerra, quello del grande sogno americano.
Willy Loman è un commesso viaggiatore sessantenne che per anni ha viaggiato in tutto il paese per vendere la merce della compagnia per cui lavora, senza però mai riuscire a fare carriera. Una moglie, Linda, due figli, Biff e Happy, una famiglia e un’esistenza apparentemente felici, che in realtà nascondono una situazione disperata e fallimentare.
Willy è un uomo stanco, vorrebbe smettere di viaggiare e lavorare stabilmente a New York, la città in cui vive. Nemmeno i due figli, ormai grandi, sono riusciti ad ottenere quella stabilità lavorativa che il padre sperava per loro e di cui essere fiero. Ai problemi familiari si aggiungono poi le difficoltà economiche, che si inaspriscono quando Willy viene licenziato e inutili sono gli sforzi della moglie per mantenere uniti padre e figli.
Ritrovandosi fallito sia nella sfera lavorativa che in quella familiare, stritolato da una società che non tollera al suo interno elementi improduttivi, Willy Loman sceglie la via del suicidio, che almeno garantirà alla moglie e ai figli il sussidio dei ventimila dollari dell’assicurazione.


Commenti:
Morte di un commesso viaggiatore è forse il più applaudito successo teatrale del dopoguerra. Un'opera che dagli USA ha conosciuto il trionfo in brevissimo tempo e ancora oggi, dopo più di cinquant'anni, continua ad essere rappresentata in tutto il mondo. Scritto in sole sei settimane - venne messa in scena nel 1949 e guadagnò al suo autore il premio Pulitzer: cinquant'anni dopo, vinse il premio per il miglior revival sul circuito di Broadway e a Miller, ormai 83enne, andò un premio alla carriera.