mobile-menu mobile-menu-arrow Menu
 

Hospitality Suite


Autore: Roger Rueff
Categoria: Teatro
Genere: Commedia
Lingua: inglese
Ruoli: 3
Attori: 3

Sinossi:

La suite 2610 dell’Holiday Inn a Wichita, nel Kansas. Un lunedì di primavera. Oggi.
Phil e Larry, due venditori di lubrificanti industriali di mezza età, stanno allestendo un aperitivo per illustrare a clienti importanti i prodotti della ditta per la quale lavorano. Nello stesso albergo c’è un “pezzo da novanta”, il “Big Kahuna”, che i due stanno cercando di agganciare, un cliente dal quale potrebbe dipendere la sopravvivenza della loro carriere in declino. I due sono un team rodato che applica ormai in automatico le tecniche di persuasione e gli accorgimenti psicologici che fanno un buon venditore. Si conoscono alla perfezione, e mentre parlano – in attesa che arrivi l’ora del meeting – le loro vite si dipanano in tutta la loro grigia mediocrità. Matrimoni falliti, un decennio dopo l’altro speso inseguendo la grande occasione, il salto di carriera che non arriva mai. Con loro c’è Bob, un giovane sui vent’anni, alla prima esperienza. E’ un tipo ingenuo, un puro, già sposato e animato da ideali assoluti. Porta continuamente il discorso sulla religione, irritando di quando in quando i due venditori. Alla fine sarà lui a pescare e a lasciarsi sfuggire “il pesce grosso”, il fantomatico Mr. Fuller che si è presentato al meeting in incoglito e ha parlato solo con Bob. Un apologo crudo e disperato sul cinismo delle nostre società “fondate sul lavoro” e sulla schiavitù del mercato imposta dal modello occidentale.

Nel 2000 questa piece ha dato origine al film The Big Kahuna diretto da John Swanbeck, con Kevin Spacey, Danny De Vito e Peter Facinelli.
(

Si ringrazia la Reading Theatre

)


Personaggi:
- PHIL, un uomo sulla cinquantina - BOB, un giovane sicuro di quello in cui crede. Sui vent'anni - LARRY, un tipo socievole. Qualche anno più giovane di Phil. Energico, ma non in modo maniacale

Commenti:
E' disponibile la versione tradotta in italiano da Paola Ponti e Paola Ermenegildo nella pubblicazione della Reading Theatre. Mike Nichols mi diede un testo e disse: "Questo ti può piacere". Lo lessi e praticamente caddi dal letto. Lo chiamai all'istante: "Ma chi è questo drammaturgo?". Mi spiegò che Roger Rueff era un ingegnere chimico e non aveva mai scritto niente prima di HOSPITALITY SUITE. - Kevin Spacey