mobile-menu mobile-menu-arrow Menu
 

Appuntamento con la morte


Autore: Agatha Christie
Categoria: Teatro
Genere: Thriller
Lingua: inglese
Ruoli: 13
Attori: 6
Attrici: 7

Sinossi:

Emily Boynton è in viaggio in Palestina insieme con la figlia Ginevra e i tre nipoti. Con loro si trovano un’archeologa inglese, un’aristocratica americana, il colonnello Carbury e il celebre detective Hercule Poirot.
Egli una sera mentre sta chiudendo la finestra della sua camera, sente una voce che dice :”Ti rendi conto, vero, che dev’essere uccisa?”. Il giorno dopo nella hall dell’albergo riconosce la voce che ha pronunciato quella frase. Si tratta di Raymond Boynton che si trova in vacanza con la famiglia. Si tratta, però, di una famiglia un po’ particolare, dominata completamente dalla madre. Qualche giorno dopo la famiglia Boynton si trova nella città di Petra e al ritorno da una passeggiata si scopre che la madre dei Boynton è morta. Si tratta di morte naturale o di omicidio? Sarà Poirot a risolvere il dilemma.


Personaggi:
- Hercule Poirot, investigatore - Colonnello Carbury, capo della polizia di Amman - Signora Boynton, turista americana - Lennox Boynton, figlio della signora Boynton - Nadine Boynton, moglie di Lennox - Raymond Boynton, figlio della signora Boynton - Carol Boynton, figlia della signora Boynton - Ginevra Boynton, figlia della signora Boynton - Jefferson Cope, amico dei Boynton - Theodore Gerard, psichiatra francese - Sarah King, dottoressa - Lady Westholme, parlamentare inglese - Amabel Pierce, turista inglese

Commenti:
L'opera venne tradotta anche con il titolo La Domatrice. Curiosità: - Si tratta di uno dei romanzi di Agatha Christie con ambientazione esotica. È il risultato del viaggio compiuto in quegli anni dalla scrittrice con il marito archeologo. - Il Colonnello Carbury chiede esplicitamente a Poirot che gli racconti di una sua precedente avventura, ovvero Carte in tavola, perché ne aveva sentito parlare da una loro conoscenza comune, il Colonnello Race. - Nadine Boynton racconta all'investigatore quanto era accaduto in Assassinio sull'Orient-Express, chiedendo a Poirot di ripetere ora ciò che aveva fatto all'epoca. - Il romanzo si chiude con una citazione tratta dal Cymbeline di Shakespeare: Non temere più il caldo del sole,/né le furiose tempeste dell'inverno;/ormai hai compiuto il dovere terreno,/sei tornato a casa,/e questo è il tuo compenso...