mobile-menu mobile-menu-arrow Menu
 

Anno della scimmia, (L’)


Autore: Claire Dowie
Categoria: Teatro
Genere: Dramma
Lingua: inglese
Ruoli: 4
Attrici: 1

Sinossi:

L’anno della scimmia è una raccolta di quattro monologhi al femminile.

L’anno della scimmia
Rose si racconta nel giorno del matrimonio della figlia (piccola arrivista – a suo dire) e fa un bilancio della propria vita e del proprio matrimonio (e della sua assoluta mancanza di significato). Le convenzioni sociali e piccolo borghesi a cui Rose si è sempre sottoposta adesso la soffocano e le fanno desiderare un’evasione estrema che pare trovare frequentando funerali.

La notte dei fuochi d’artificio
Una giovane donna ricorda il giorno in cui trovò una pistola da ragazzina. Chi mai le avesse detto che quella stessa arma le sarebbe servita un giorno per vendicare la morte della madre? La vendetta infatti diventa il solo scopo della sua vita, fino a spingerla a diventare un killer spietato.

I lotti di terreno
Un’anziana signora coltiva con la sua vicina di casa Jane tanti piccoli interessi: il giardinaggio, il lavoro a maglia, la cucina. Un giorno Jane, mossa a compassione per la triste sorte del loro vicino di casa (già vedovo e ora disoccupato), la coinvolge nel preparare da mangiare all’uomo. Questi a sua volta non accetta la carità ma decide di ripagare le signore con piccoli lavori di falegnameria. In men che non si dica le due donne involontariamente mettono su una piccola comunità anarchica.

Arshammers
Un bambino è convinto che il nonno sia un super eroe dotato di poteri speciali. Infatti sente sempre dire dalla madre che il nonno “scompare e riappare nei posti più impensati”. Il bambino non capisce perché questo dovrebbe essere un problema e non accetta che il nonno venga mandato in una casa speciale. Poi, venendo a sapere che lì ci saranno tanti altri come lui si convince che si tratti di una casa speciale del governo per supereroi, sicché quando l’uomo muore il bambino capisce che è in missione speciale: è andato a riprendere la nonna.


Commenti:
Può essere interpretato da una fino a quattro attrici.